Qualifica degli strumenti di laboratorio


Scenario
Una primaria multinazionale attiva in diversi campi del mondo farmaceutico ha acquisito un nuovo sito da dedicare ad attività di laboratorio (chimica e microbiologia).

Attività PTM
PTM è intervenuta fornendo supporto per la redazione del piano di qualifica, della documentazione di convalida, per la revisione di documentazione di installazione e qualifica, per l’esecuzione di test di qualifica di strumenti analitici semplici e complessi.

• Risk Management (ICH Q9)
• Assessment per i requisiti del 21 cfr part 11, Annex 11, Annex 15 EU GMP, MHRA



Bisogni
La messa in opera del nuovo sito con laboratori chimici e microbiologici ha fatto emergere la necessità di:

• definire un piano di qualifica per la strumentazione analitica semplice e complessa del laboratorio;
• stabilire un piano di test e qualifica con relativi protocolli.


Target
• Safety del paziente
• Compliance agli Standard GMP
• Impatti sul business


Obiettivi
• Redazione di un piano di dettaglio di qualifica di una ventina di strumenti analitici di diversa tipologia.
• Valutazione del rischio legato al funzionamento dello strumento di laboratorio, ovvero il rischio che il dato di analisi non sia corretto, e del rischio legato alla vulnerabilità del dato di
analisi, ovvero la probabilità che possa essere modificato, cancellato, ecc…
• Redazione di documentazione di convalida (User requirements, Validation plan, Protocolli e report di IQ/OQ, Validation report, Mantenimento e aggiornamento del piano di qualifica).


Risultati
• Valutazione del rischio associato al funzionamento dello strumento e rischio associato al dato.
• Definizione delle priorità e dello sforzo di qualifica.
• Valutazione dello stato di compliance con il 21 CFR part 11.
• Analisi di dettaglio per funzionamento (p-FMEA) e configurazione (d–FMEA) del SW.


L’applicazione dei tool di rischio ha consentito di concentrare l’analisi, da un lato, sul processo di funzionamento dello strumento e dall’altro di utilizzare la stessa tecnica per valutare la generazione dei rischi nella gestione del dato stesso, ottenendo dei risultati congruenti e omogenei nella loro generazione.

Preliminary Assessment

1. Identificare i Sistemi a maggiore criticità secondo due criteri:
• Intended Use del dato;
• «Complessità», «Architettura» del sistema e del SW che lo controlla

2. Sulla base della mappatura (Cymapp®) identificare:
• priorità di azione
• quali tools utilizzare: FMEA o altro
• quali deliverable generare (es. RAR, VP, IQ/OQ/PQ, ecc…)

3. Individuare lo «sforzo» di convalida richiesto per il sistema (es. gestione mediante Change, analisi rischio, IOPQ, ecc…)

Checklist / Mappatura

Valutazione dello stato di compliance dei sistemi con i requisiti del 21 CFR Part11 con identificazione delle attività necessarie al raggiungimento della compliance.

Risk Analysis: p-FMEA

1. Analisi del processo di funzionamento dello strumento individuando i parametri di funzionamento «impattanti» sull’esito analitico.
2. Progettazione i test di qualifica e definire i piani di monitoraggio sulla base della Risk Analysis.

Risk Analysis: d-FMEA

1. Identificazione e valutazione dei potenziali rischi associati alla generazione e gestione del dato di analisi.
2. Configurazione del SW e introduzione delle misure atte a ridurre i rischi identificati.
3. Qualifica sulla base delle evidenze emerse dalla Risk.



Strumenti
• Preliminary Risk Analysis
• Assessment sullo stato di compliance rispetto ai requisiti del 21 CFR part 11 mediante checklist. Adatto soprattutto per strumentazione già in uso.
• d – FMEA: analisi di rischio nella fase di «progettazione» della configurazione del SW per individuare le misure necessarie a mitigare rischi associati al processo di gestione del dato.
• p – FMEA: analisi di rischio legata al funzionamento dello strumento. Il processo analitico che produce il dato.

Risultati
Le attività realizzate hanno permesso di:
• Definizione di un piano per le attività di qualifica (priorità e sforzo) integrato sulla base della valutazione del rischio associato al funzionamento dello strumento e del rischio associato al dato.
• Cymapp® Assicurazione della compliance con il 21 CFR part 11 attraverso una valutazione dello stato in essere e conseguente pianificazione di attività di miglioramento sulla base di una gap analysis.